Donatella Colasanti Arte

Vai ai contenuti

Menu principale:

NEWS

Orvieto  Domenica 14/12/2014 "Spirito Solidale" giornata Telethon per la raccolta fondi, l'artista partecipa all'evento donando un'opera creata per l'occasione, al dott. Cotarella Riccardo Presidente comitato scientifico del padiglione del vino a EXPO 2015.
Manifestazione patrocinata da BNL e Cantina Falesco, coordinatore Bruno Vespa.
L'evento sarà trasmesso sabato 13/12/2014 alle ore 16,00 su RAI1. FOTO



Palazzo Primavera 6 marzo ore 16,30, sotto l'egida del Soroptmist International Club di Terni, convegno sul tema della violenza sulle
donne. In occasione del convegno saranno in mostra opere dell'artista Donatella Colasanti. FOTO




Mostra di Arti Figurative presso Sala Conferenze Camera di Commercio TERNI.



Personale di pittura presso Auditorium S. Michele Arcangelo CESI (TR) FOTO





Corpi perfetti ritratti nella plasticità e bellezza della forma. Una femminilità mai volgare, ma anzi archetipa, fonte primordiale, generatrice dell' intera umanità. Donne che non rinunciano alla loro sensualità, ma la vivono con consapevolezza, non c'è inquietudine, amarezza su questi giovani volti, ma solo voglia di assaporare fino in fondo gli anni più belli della loro vita. Un inno alla giovinezza di leopardiana memoria, a quel tempo che il vate di Recanati tanto amava decantare e rimpiangeva. L' artista capace coglie l' attimo che fugge e lo rende eterno. Sono corpi che esplodono nel candore della loro bellezza come boccioli di fiori in primavera. E quelle nudità diventano il filo della storia che si dipana, ventri che generano altre vite e così il mondo continua il suo cammino. La donna nei quadri di Donatella non è più solo madre, moglie e sposa, ma torna ad essere la musa ispiratrice di pittori e poeti. Il tutto sapientemente miscelato dalla mano di una creativa che ha fatto dell' eleganza, della perfezione estetica e della ricercatezza pittorica i canoni fondamentali della sua arte. La pittura ha un’anima segreta di cui Donatella Colasanti riesce, con magistrali tocchi di pennello, a cogliere lo spirito più puro e primordiale. Il suo è un incedere lento e discreto nel mondo che fin dall’infanzia le è più caro. Figlia d’arte, anche il padre valente pittore, la tavolozza ed il cavalletto fanno da sempre parte della sua vita. Sono quei colori, quegli odori, quei sapori che la Donatella bambina porta ancora oggi impressi negli occhi e con amore traspone nei suoi quadri. Figli discreti di un’osservatrice attenta che sa cogliere le sfumature della realtà che la circonda.




 
Torna ai contenuti | Torna al menu